Il grande cinema Santa chiara di rende riapre dopo 90 anni!!

Italo costantino garofalo ,dopo anni e  anni di tentativi per scoprire nuove idee commerciali al fine di riaprire il grande cinema di suo Padre Pietro riesce finalmente nel suo intento Inaugurando cosi’ la nuova sala restrutturata a 360 gradi del primo cinema della provincia di Cosenza con la visione del famoso film ”Casablanca” film del 1942 diretto da ”Michael Curtiz”Il sindaco di Manna di Rende era fiero di questa iniziativa a tal punto che sarà proprio Orazio Garofalo il direttore ufficiale di questo gioiello calabrese.

Annunci

parola d’ordine :concretizzare i sogni.Grazie Jack

 

Mangiamo ogni giorno notizie sventurate, condite da meschinità di ogni genere. Siamo infarciti come tacchini indigesti da un ripieno di corruzione. Il dibattito pubblico è squallido, ripetitivo, allarmante, mai positivo, creativo e ribelle. Abbiamo un disperato bisogno di meraviglioso. Un ministero del meraviglioso, maestri di meraviglioso, a scuola fra il latino e la matematica due ore quotidiane di meraviglioso, all’università una facoltà di meraviglioso. Dobbiamo diventare compagni di meraviglie. È il nostro petrolio, l’unica eccellenza, il solo prodotto italiano esportabile in tutto il mondo. La fantasia più pragmatica che esista: la nostra visionarietà. Sapere concretizzare i sogni. Un vento portatore di entusiasmo incantato deve irrompere nelle nostre città sventrate dalle sciocchezze ingorde del denaro, disintossicare l’aria appesantita da una banalità soffocante, liberarci da briganti e oracoli di mezza tacca, trasformare questa peste del nulla con un contagio poetico e illuminato, restituire agli occhi dei nostri bambini lo stupore del futuro che meritano.
jack Folla dal braccio della morte10320571_10206137707311471_7544982327432533170_n

Nessuno

stop.eternità

nellapanciadellabalena

Per cosa si cammina, si ride, si fa all’amore, si lavora, per cosa?
Per cosa si attende, si compra un nuovo abito, si va a scuola, per cosa?
Se tutto diventerà polvere a che pro tutta questa fatica?
L’unica cosa bella sembra essere il presente.
L’odore di cena sul fuoco, il calore del caminetto, tu che mi sorridi. Ma non siamo fatti per vivere il presente, proiettati come siamo verso il passato e il futuro.
Peccato.
È davvero l’unica cosa che conta. Il ruvido dei sassi sotto la suola, prurito al naso, il sole che mi bacia le ciglia.
Sapere a memoria una poesia, leggere una bella frase, vedere un bel ragazzo che ci guarda e ci fa l’occhiolino.
Stop.
Eternità.
Di nuovo presente.
Mangiare una fetta di torta, correre nel cielo blu, sentire il frusciare del vento nel grano, accarezzare il cane, cantare.
Stop.
Eternità.
Essere abbracciati, vedere un…

View original post 41 altre parole

Dallas Buyers Club

un film straordinario

pensieriinlibertà

Il film si svolge fra il 1985 e il 1988 in TEXAS ed è ispirato a una storia vera

Il rude texano Ron Woodroof, operaio in un’industria di estrazione petrolifera e appassionato di rodeo, conduce una vita sregolata a base di alcool, droga e sesso; proprio a causa di un rapporto non protetto con una tossicodipendente contrae l’HIV e, ormai in una fase conclamata dell’AIDS, gli vengono dati trenta giorni di vita.

Wikipedia

Dallas Buyers ClubScena bellissima, come il film………stupendo!!!!

View original post